martedì, aprile 12, 2005

IL CONFRONTO: Lega Nord, Udeur, AN

Come ennesimo indizio di quale correlazione ci sia tra l'Udeur di Mastella e la malavita organizzata, vi propongo il confronto con la Lega Nord, partito ufficialmente schierato a difesa di una sola parte della nazione. Ciononostante, come la cartina dimostra, il movimento di Bossi ha una distribuzione di consensi ben più omogenea di quella mastelliana. Ho scelto una differente scala cromatica perchè mi sono accorto che la compressione gif non distingueva tutte le sfumature di giallo.

Distribuzione della Lega Nord (Clicca sull'immagine per ingrandirla!)

Distribuzione dell'Udeur (Clicca sull'immagine per ingrandirla!)

Per completezza riporto la distribuzione dei voti di Alleanza Nazionale: distribuzione abbastanza omogenea con picco del 25% in provincia di Rieti e generale sbilanciamento a favore del centro-sud. (Nell'analisi del Lazio va però tenuto conto che la candidatura alla presidenza della regione di Storace di AN, può falsare un po' i consueti equilibri.)
ATTENZIONE!: la scala è diversa rispetto alle precedenti cartine!

Distribuzione dei voti di Alleanza Nazionale
(Clicca sull'immagine per ingrandirla!)


7 commenti:

Valerio ha detto...

Tu hai centrato il problema in pieno attraverso il sintomo inequivocabile: "che questo non interessi a nessuno".
Ora, se posso, vorrei riflettere sulla causa, cioè quella che tento - più o meno bene - di evidenziare ogni volta che posso: siamo storditi dalle cose più evidenti e non ci accorgiamo che altre - meno evidenti - hanno l'effetto o sono l'effetto di un problema molto più ampio. Come sempre: l'alternativa che ci vogliono proporre Destra-Sinistra, non è una alternativa vera, ma una faccia della stessa medaglia sbagliata. E ora te lo vengo a postare anche sul tuo blog (che avevo già letto stamattina).
Bravo!
Ma adesso, allora: vogliamo farlo un ragionamento "ulteriore"?
Ciao e grazie.
Non perdiamoci di vista.

Anonimo ha detto...

Sono di sinistra e sono assolutamente d'accordo con quanto sostieni su Mastella e Pomicino. Ora però si onesto e cerca anche la percentuale dei voti dell'UDC o di forza italia in Sicilia.
ciao

J.A. ha detto...

Volevo fare anche la cartina dell'Udc, ma per motivi di tempo ho rinunciato.
Non ho mai affermato che da una parte ci siano i voti puliti e dall'altra quelli sporchi, difficilmente si sentiranno dire le coalizioni "i tuoi voti non li vogliamo, tieniti il tuo appoggio" (tant'e' che molti del CentroDX hanno corteggiato Mastella durante l'ultimo bisticcio che ha avuto con L'Unione).
Sulla "qualita'" dei dirigenti siciliani di Forza Italia non scommetterei neanche un centesimo. Ho preferito lanciare il mio j'accuse contro Mastella perche' il suo e' il caso piu' eclatante ed in cui sono sufficienti solo i numeri a dimostrare le sue collusioni con la camorra. Ma mentre Forza Italia e' un movimento nuovo, Berlusconicentrico, con scarsissima territorialita' e quindi dove Berlusconi non aveva dirigenti di Publitalia a cui affidare la direzione locale ha inglobato vecchi politici (buoni e cattivi) presenti sul territorio; per l'Udeur il discorso e' opposto: ha un enorme centro di potere in Campania e i numeri sono piu' sporchi proprio dove sono meglio radicati i leader, inoltre nessun partito attuale (e penso anche nella storia della repubblica) ha un'"escursione" di consensi cosi' brusca e anomala: nessuno passa da 28% a 0% nel giro di un centinaio di km!

Anonimo ha detto...

permettimi di dirmi che stai sbagliando. la lega nord è un partito "locale", e su questo siamo tutti d'accordo, ma non puoi dirmi che l'UDEUR solo perchè è fortemente radicato nel territorio dell'italia meridionale è il referente politico della criminalità organizzata: perchè allora dovresti ricordare che lo stalliere della villa di berlusconi ad arcore è stato per molti anni un boss della mafia siciliana e che lo stesso dell'utri è stato condannato per associazione esterna di stampo mafioso. thebluesun.splinder.com

J.A. ha detto...

Non si tratta di voti sudisti o voti nordisti, qui si tratta di OMOGENEITA' dei consensi, non a caso ho pubblicato la cartina della Lega in cui si puo' vedere che ci sono le "roccaforti" dove il movimento e' nato ed in cui ha sempre un grande consenso evidenziato da un verde scuro che si schiarisce gradualmente verso sud. Se l'Udeur avesse una distribuzione di questo tipo non direi niente (anche se mi girerebbero). L'anomalia e' il 28% a BN confrontato con il 5 nella confinante FG o il 9 nel resto della Campania, questo e' inspiegabile! Se Mastella si fosse almeno premurato di trovare una giustificazione, l'avrei ascoltata...ma evidentemente questa giustificazione la conosce anche lui fin troppo bene! Prova a pensarci, se sei un leader di un piccolo partito che prende l'1% nazionale e nella tua provincia strappi il 28& doppiando il secondo miglior partito, cosa fai? Non faresti una gran pubblicita' a questo dato dichiarando ad ogni TV "guardate i miei compaesani che mi conoscono bene sono (quasi) tutti per me", invece Mastella si e' limitato a battere cassa a L'Unione forte di una crescita "generale" del partito.

Anonimo ha detto...

AN è piuttosto forte anche nel Friuli - Venezia Giulia, in Alto Adige (a Bolzano è il primo partito italiano), Sicilia e Sardegna. Anche se negli ultimi tempi s'è parecchio indebolita al nord, il confronto con Lega e Udeur è improponibile. Ciao.

http://harry.ilcannocchiale.it

J.A. ha detto...

Hai ragione e' improponibile, inizialmente il confronto era Lega-Udeur, poi visto che avevo fatto la cartina di AN, per non fare un nuovo post, l'ho semplicemente aggiunta alle altre due.

JA

Condividi questo post con i tuoi amici!