mercoledì, maggio 25, 2005

Io sono qui.

Ecco la mia collocazione politica secondo www.politicalcompass.org . Con un test (in inglese) di una trentina di domande vi crea il grafico che vedete qui sotto. Io l'ho fatto 2 volte per correggere alcune incomprensioni di carattere linguistico, comunque il risultato è più o meno quello (nella prima ero 3 quadretti più a sx, meglio questo...).
Provate a fare questo test, anche voi. Più volte. Vi accorgerete di quanto sia spostato verso sinistra il nostro sistema di riferimento italiano: ciò che in Italia è estrema destra, nel mondo è destra, la destra italiana diventa centro, il centro sta a sinistra e la sinistra italiana quod erat demostrandum è estremista.
E allora l'estrema sinistra italiana? Bertinotti e Diliberto?

Mah...

lunedì, maggio 09, 2005

UIL: Il (sinistro) quadro e' completato

Concludiamo il ritratto della Triplice, con la Uil, 1.915.237 iscritti di cui circa 750.000 che non rientrano nella categoria "lavoratori attivi".
Per quanto riguarda il bilancio, la Uil preferisce non pubblicarlo (almeno sul web).
Da notare la pubblicita' del gruppo assicurativo Unipol sul sito Uil (www.uil.it), ignoro quali siano i rapporti tra Uil e Unipol.
E' curioso come i sindacati, che sono praticamente mega aziende con fatturati da Piazza Affari possano scegliere di NON rendere pubbliche le proprie entrate e uscite e di chiarire come spendono i soldi dei lavoratori.

Altra curiosita': le decine di migliaia di dipendenti di Cigiellecisleuil...sono iscritti a un sindacato? Mah...

Ecco l'elenco dei segretari nazionali della storia della Uil, stavolta i dati sono pochi e dei 5 leader che la Uil ha avuto finora, solo uno ha proseguito la carriera "partitica", cioe' Giorgio Benvenuto che e' attualmente capogruppo del settore finanze. Come di che partito? Ds, ovviamente! Escluso Viglianesi che e' morto, gli altri 3 hanno tuttora incarichi nell'area sindacale. Attendiamo fiduciosi la loro discesa in campo...

Italo Viglianesi 1953


E' ministro (area socialista) dei trasporti e dell'aviazione nei primi anni settanta nei Governi RumorIII e ColomboI

Raffaele Vanni 1971

Proveniente dal PRI, non ha proseguito la carriera politica, lavora ancor oggi all'interno della Uil



Giorgio Benvenuto 1976

Nel '93 segretario dello PSI, nel '96 eletto tra le file dei DS diventa capogruppo settore finanze.
(http://www.deputatids.it)


Pietro Larizza 1992


Il giugno 2000 (governo AmatoII) viene nominato presidente CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro) carica che detiene tuttora.

Luigi Angeletti 2000

Attuale leader della Uil.

lunedì, maggio 02, 2005

CISL: "Non siamo la CGIL" (ma che differenza c'è?)

Continuiamo lo studio inaugurato dalla rubrica "Sindacati (alquanto) sinistri" con la Cisl, il secondo sindacato italiano per numero di tesserati, 4.260.973 per la precisione, di cui 2.170.142 (più della metà!) sono pensionati. Non che abbia qualcosa contro i pensionati, ma se un sindacato è un organizzazione per la tutela dei diritti dei lavoratori, non si capisce perchè tesseri più pensionati che lavoratori, per non parlare dei 47.239 disoccupati muniti di tessera Cisl. Questi dati confermano sempre più la tesi che il sindacato è una succursale dei partiti di sinistra, è un potente strumento di propaganda radicato capillarmente in tutto il territorio, nonché un grosso business come viene documentato nel bilancio che vi invito a consultare. (vedi!)
I sindacati sono un immenso esercito che sponsorizza i partiti della sinistra laddove ognuno di noi passa la maggior parte della propria vita: al lavoro, nelle scuole e nelle università. E senza diritto di replica. Alla faccia della par condicio.
Abbiamo già visto come la Cgil (primo sindacato italiano con più 5 milioni e mezzo di iscritti di cui oltre 3 milioni di pensionati) non è altro che il reparto Pubbliche Relazioni del partito dei Ds.
Ascoltando i cigiellini, sembrerebbe che la Cisl fosse quasi di destra, sono servi del padrone, praticamente un sindacato berlusconiano...beh, come si può vedere dalla storia dei leader Cisl, non è così. La Cisl è sempre stata schierata a sinistra. Non comunista, ma di sinistra. I primi 3 segretari erano della Dc, partito che sebbene si presentasse unitario e di centro, ha sempre avuto al suo interno una netta divisione tra "Sinistra-Dc" e "Destra-Dc". Tant'è che al momento della frammentazione della Dc, tale divisione si è palesata in partiti distinti. Dopo innumerevoli mutazioni, attualmente a destra c'è l'Udc di Follini e a sinistra ci sono i Popolari di Castagnetti sotto il simbolo della Margherita di Rutelli (e di De Mita)...ah, a proposito di mafiosi come dimenticare l'Udeur di Mastella anch'esso (attualmente) a sinistra ed ex-democristiano.
Ma torniamo alla Cisl che è nata nel 1950 come sindacato Dc, era Dc di dx o di sx? La risposta è scontata se si proiettano le posizioni politiche dei segretari più recenti a quelle dei primi 3.
Riporto, quindi, l'elenco dei Segretari Nazionali della storia della Cisl (tra parentesi il periodo in cui hanno diretto il sindacato) con la loro carriere politiche post-Cisl. La carriera più significativa è quella di Pierre Carniti, che dopo i 3 segretari democristiani, al momento di riscuotere la sua candidatura alle Europee '94, invece di scegliere uno degli innumerevoli cocci della Dc, accetta la candidatura del Pds. Poi ci sono stati Marini, ancor oggi esponente di spicco dell'Ulivo e la margheritina palermitana D'Antoni.
Le conclusioni sono semplici: anche la Cisl, è di sinistra.

GIULIO PASTORE (1950-1958)
Direzione Nazionale DC
( http://www.fim.varese.it/storia%20cisl/storia/pastore.htm )

BRUNO STORTI (1958-1977)
Parlamentare DC '59-'69

LUIGI MACARIO (1977-1979)

Parlamentare europeo DC '79-'84

PIERRE CARNITI (1979-1985)
Parlamentare europeo PDS '94-'99

(http://wwwdb.europarl.eu.int)

FRANCO MARINI (1985-1991)
Già Segretario del Ppi, attualmente Segretario (organizzativo) della Margherita

(http://www.europarl.it/europarlamentari/5leg.asp?id=94)

SERGIO D'ANTONI
Nel 2001 "inventa" Democrazia Europea" con Andreotti, progetto di un nuovo centro indipendente dai due poli: DE non supera lo sbarramento e non elegge alcun parlamentare. Democrazia Europea confluisce nell'Udc, ma D'Antoni con Berlusconi proprio non ci vuole stare e aderisce alla Margherita.

http://www.democraziaeuropea.it/ )
(http://www.grandinotizie.it/dossier/010/protagonisti/301.htm
)

SAVINO PEZZOTTA (2000- )
Si accettano scommesse sul partito che lo "accoglierà" al termine della sua avventura sindacale.

Condividi questo post con i tuoi amici!