mercoledì, ottobre 26, 2005

Moratti: le ragioni degli studenti


Riporto un pezzo che avevo scritto un anno fa, ma che ritorna attuale in questi giorni in cui si discute della pacifica (v. foto) manifestazione degli studenti contro il DDL Moratti.
Alcuni di voi lo ricorderanno, per gli altri spiego brevemente il contesto: l'indomani di una manifestazione contro la riforma Moratti a cui parteciparono un migliaio di persone (cifra dei manifestanti, quindi dubbia) tra studenti, ricercatori, professori e personale amministrativo dell'Universita' che frequento, il giornale locale (che e' del Gruppo Espresso) celebro' questa protesta come un grande successo trascurando che il numero dei soli studenti iscritti e' superiore a 20000. Cosi' ho scritto un articolo altrettanto serio, l'ho stampato, l'ho attribuito al quotidiano in questione e l'ho infilato con maestria dentro la bacheca della lista di sinistra. Il bello e' che l'articolo e' rimasto in bella vista per una quindicina di giorni ed ha addirittura suscitato la protesta di una studentessa "Anti-Moratti" che su un post-it si chiedeva perche' la lista di sinistra esponeva un articolo in cui, secondo lei, i manifestanti non facevano una bella figura. Lascio a voi giudicare, dopo aver letto l'articolo, il quoziente intellettivo, di tale ragazza, significativo esempio della lucidita' del movimento studentesco in questione.

CORTEO CONTRO LA RIFORMA MORATTI: UN SUCCESSO!
Grande partecipazione alla manifestazione universitaria contro il DDL del Ministro Moratti.
Ricercatori, professori e studenti hanno sfilato lungo le vie della città cantando slogan ed esibendo colorati striscioni di protesta. Come al solito c’è stata la guerra delle cifre sulla partecipazione: erano 32 milioni secondo gli organizzatori, mentre non c’è stato alcun corteo per la Questura. Ma quali sono i veri motivi della protesta? Lo abbiamo chiesto agli stessi manifestanti, ecco le loro risposte:
Lorenzo, professore di Lettere
“La riforma è sbagliata e si vede dai risultati che continuano a peggiorare. Il Ministro Moratti deve dare le dimissioni e lasciare il posto a Facchetti che secondo me Ronaldo andava tenuto e Cuper col 4-4-2 andava bene e che non è giusto che arriva Mancini che solo perché gli è simpatico gli fa fare le riforme che favoriscono solo il precariato della squadra. Così non si vince mai…”
Alberto, studente di Medicina
“Io sono contro questa forma della Moratti, perché... secondo me è troppo allungata tipo giraffa… sarebbe una figata se si facesse il corpo tipo a tentacoli…tipo piovra gigante o mega polpo. Se Berlusconi si fa i lifting, perché lei non può farsi della forma che vuole? Con il silicone ormai si può far tutto.”
Marisa, studentessa di Giurisprudenza
“Io sono contro il DDL Moratti e contro tutte le armi chimiche in generale, è giusto bombardare l’Iraq per trovare queste armi (che poi non ci sono) quando il nostro governo le produce spudoratamente?”
Elio, ricercatore in Chimica Applicata
“Sono qui in piazza a manifestare, perché, secondo me, ognuno dovrebbe fare il proprio mestiere, invece tutti vogliono fare politica. Come regista, Nanni Moratti lo apprezzo molto, ma dovrebbe smetterla con riforme e girotondi e girare un nuovo film”
Flavia, showgirl
“Perché sciopero? Per la pace, l’ambiente e per leggi più dure nei confronti degli animali che vengono maltrattati. Perché contro la Moratti? Più di dirti pace e ambiente, cosa vuoi che ti dica ancora?”
Roberto, studente di Scienze della Comunicazione
“Io sono qui perché mi sta a cuore il nostro futuro e quello delle prossime generazioni. Non voglio un’università di serie A ed una di serie B. Sono contro i cococò che precarizzano i privati e privatizzano i precari e sono qui presente oggi perché voglio sostenere la ricer… ehi, stronzo! Passalo! Io ho saltato un giro! Chi sono Babbo Natale? Io porto la roba e voi ve la fumate…”
Andrea, studente di Psicologia
“Mi si è piantata la Play.
A casa non mi passava un cazzo.”

4 commenti:

Mirko ha detto...

Ciao, sono Mirko, nella rete TocqueVille con i blog La riscossa e Studenti per le libertà. Complimenti! Spero non ti dispiaccia, ho riportato il tuo ultimo post sul mio blog e ti ho linkato. A presto!

Mirko

Esdra ha detto...

Che vergogna.
Ed ancora più vergognoso è sapere di fare parte di questa generazione.
Dove andremo a finire??

J.A. ha detto...

Grazie a Mirko per la pubblicita' che e' sempre gradita!
Esdra, qui il Consiglio degli Studenti e' quasi totalmente di sinistra, ma spesso ci si dimentica che alle elezioni universitarie (almeno qui) la partecipazione al voto e' inferiore al 10%...questi si credono portavoce degli studenti, ma nella realta' non rappresentano nulla che vada oltre il loro gruppetto di giovani comunisti e sindacalisti in erba...

esdra ha detto...

So benissimo che in quel caso il Consiglio degli Studenti è quasi tutto di sinistra. Ma chissà se se lo sono ricordato anche tutti quelli che hanno guardato quelle tristissime immagini alla tv.
Come ben sai, a volte è più facile generalizzare e fare di un'erba un fascio, piuttosto di riflettere e capire che la realtà è ben diversa!!

Condividi questo post con i tuoi amici!