giovedì, ottobre 20, 2005

Reggiani e Bolognesi lo fanno in 28 secondi


Torniamo sulle famigerate primarie e studiamo un po' piu' a fondo il fenomeno Emilia Romagna, dalla tabella riportata che indica i dati dell'affluenza delle singole province della Regione Rossa vediamo come Reggio e Bologna abbiano staccato tutti. Il capoluogo emiliano si aggiudica il primato con una media giornaliera di 43 secondi per votante, questa volta, pero' non possediamo i dati dell'affluenza alle varie ore, quindi applichiamo il trend regionale (il dato serale e' -37.5% del dato globale) alle singole province ed otteniamo una stima che sicuramente non si discosta molto dal dato reale.
Risultato: reggiani e bolognesi che hanno votato in serata alle primarie hanno impiegato mediamente 28 secondi per:
1. Consegnare il documento e tessera elettorale ;
2. Essere identificati e ricevere una matita e una scheda elettorale (se finite bisogna attendere che venga fatta una fotocopia) ;
3. Firmare (non c'e' tempo per leggere) il progetto per l'Unione ;
4. Dare il contributo di 1 Euro (non c'e' tempo per l'eventuale resto, ecco spiegato il grande incasso...) ;
5. Recarsi in cabina e votare ;
6. Inserire scheda nell'urna, consegnare la matita e ritirare i propri documenti.
Che fenomeni!
Vi stupite? Suvvia, guardateli bene in faccia questi Rossi Bolognesi, non vi accorgete che incarnano il concetto di velocita'?


13 commenti:

Old_Glory ha detto...

Sempre a pensare male te!!!
Secondo me invece è andata così: C'era chi pagava con un biglietto da 5 o da 10 euro, ed invece di ricevere il resto gli davano 5 o 10 schede fotocopiate. Così votava anche per i familiari che erano impossibilitati.

J.A. ha detto...

Io, scettico? Ne dubito! Comunque, anche la tua ipotesi non e' male...

Anonimo ha detto...

ECCO, ti ho linkato in testa al post :-) dandoti sostanzialmente il merito della primogenitura :-) (abbiamo percorso strade diverse per arrivare allo stesso risultato: poveracci gli scrutatori :-)

watergate

J.A. ha detto...

Thanks!

Robinik ha detto...

Come ho detto a WTG dobbiamo imparare da Prodi:
Con le schede con voto prestampato i tempi si riducono :D

Ciao!

risultati scommesse ha detto...

Cosa dire di più su Reggiani e Bolognesi lo fanno in 28 secondi ? Credo che hai reso bene l'idea! Ti potrebbe interessare un sito su scommesse ? Facci un salto e vedi se trovi qualcosa di interessante! Troverai solamente scommesse .

scommesse online ha detto...

Cosa dire di più su Reggiani e Bolognesi lo fanno in 28 secondi ? Credo che hai reso bene l'idea! Ti potrebbe interessare un sito su risultati scommesse ? Facci un salto e vedi se trovi qualcosa di interessante! Troverai solamente risultati scommesse .

Anonimo ha detto...

Anche io sono andato a votare, e ho visto cosa succedeva.

Succede quello che succede nelle catene di montaggio, o in tutte le altre sedi elettorali: quando uno dei votanti aveva mostrato la tessera elettorale, versato il contributo e firmato. andava in una seconda fila in cui veniva fornito di matita.

Mentre era nella seconda fila, un'altro votante aveva accesso all'"accredito", chiamiamolo così, e al versamento. Così succedeva anche per le altre due code: appena un votante passava alla fase successiva qualcuno prendeva il suo posto.

Grazie a questo astuto marchingegno, i tempi venivano ridotti, e dopo che il primo votante aveva terminato di siglare la scheda, ma prima che la scheda stessa finisse nell'urna, qualcun'altro dietro di lui stava già firmando la propria scheda. E così via.

Per fare un esempio io ho votato in circa venticinque secondi (da quando mi hanno dato la scheda a quando l'ho messa nell'urna), e mi ricordo chiaramente che mentre io stavo passando la matita sul foglio, mio padre, che aveva ricevuto la scheda una manciata di secondi prima di me, stava inserendo la scheda nell'urna. Quando poi è stato il mio turno di riconsegnare la matita qualcun altro stava già facendo la sua scelta su un'altra scheda.

Seguendo questo schema i 28 secondi registrati a Bologna sono anche troppi.

Un'altra cosa che posso confermare è l'affluenza: a Bologna hanno votato 155010 persone in 135 seggi, cioè 1149 (arrotondato per eccesso) persone a seggio. L'incaricato alla consegna delle schede, nel mio seggio, segnava un numero progressivo su ognuno dei fogli firmati dai votanti. Il mio, alle 15:30 ca. era il 1010 (mio padre il 1009). L'affluenza di Bologna è dunque attendibile.

le schede elettorali: nel mio seggio venivano controllate, tant'è che una ragazza di Monterenzio che vive a Bologna da studentessa non ha potuto votare perché non faceva parte di quel seggio. Avrebbe dovuto recarsi a Monterenzio (e chissà quanti altri con lei hanno avuto questo problema).

Il resto: le persone erano consapevoli di dover pagare almeno un euro, io non ho visto nessuno CHIEDERE il resto. Ho visto offrire, per la maggior parte, 1 euro, ma alcuni ne hanno versati anche 5 o dieci. Dipende... Nessuno però ha chiesto il resto. E d'altra parte è normale. Se sai di dover pagare ti prepari prima, e se sai di dover pagare una cifra semplice, piccola e raggiungibile in più modi anche con monetine, non ti viene in mente di pagare con venti euro e chiedere il resto... metti giù le monete che hai in tasca e molto probabilmente hai già raggiunto l'agognata meta di un euro...

Ancora, non credo che le schede si potessero fotocopiare. Se non ho inteso male i discorsi dell'incaricato quando è venuto un suo collega a informararsi per la ragazza di Monterenzio le schede erano contate per ogni seggio.

Download ha detto...

video porn da scaricare Tutto da scaricare, in questa sezione vogliamo proporvi video porn da scaricare se ti può interessare video porn da scaricare o cerca quello che vuoi oltre video porn da scaricare

J.A. ha detto...

x Anonimo:
Certo, non ho detto che 28 secondi sia un tempo matematicamente impossibile, ma il sospetto e' piu' che legittimo pensando che sia una media di 150 seggi. Tutti questi seggi sono riusciti ad avere un afflusso ininterroto ed efficientissimo di votanti per tutto il giorno? Mah... comunque per le fotocopie mettetevi d'accordo almeno tra voi: "I kit consegnati ai seggi (250 schede ciascuno) si sono dimostrati insufficienti quasi dappertutto. Così presidenti e volontari hanno fatto più di un viaggio alla federazione dei Ds in via Fortezza per fare rifornimento. E quando anche le scorte sono terminate si è passati alle fotocopie." fonte: http://www.dsmilano.it/html/Pressroom/2005/10/rep5_1017_primarie-votano-in200mila

Anonimo ha detto...

Beh, almeno per le fotocopie questa è una notizia interessante. (ancorché il tutto si riduca ad una figura abbstanza barbina, ad una sottovalutazione del numero dei votanti o ad un afflusso molto alto e inaspettato). Grazie! (può sembrare ironico, ma ti assicuro che non lo è)

Per quel che riguarda l'affluenza...
Come dicevo nel precedente post i secondi necessari sono molto meno di 28. E anche se qualcuno resta a decidere più a lungo non ferma il flusso di votanti, che semplicemente votano il proprio candidato e se ne vanno.

Inoltre, essendo una consultazione non ufficiale su base volontaria, la stragrande maggioranza dei votanti aveva molto ben chiaro qual'era il proprio candidato preferito. Per questo motivo dubito che molta gente si sia fermata a pensare a chi votare.

Per concludere, quando sono andato io c'era una notevole coda di persone che attendeva sin da fuori l'edificio, e quando ho finito la coda era addirittura maggiore, e in tutto il tempo che ho passato in fila non ci sono mai state interruzioni. è per questo motivo che la "catena di montaggio" ha funzionato così bene: C'era sempre qualcuno pronto a votare.

Ed è normale: Bologna è una delle roccaforti del centrosinistra e il seggio di Prodi... Sarebbe stata strana una bassa affluenza.

Anche per il post precedente:

SirEdward

John ha detto...

Blog is good. Dont't stop. Here's what a lot of people are searching for: scommesse calcio . More than scommesse calcio

Anonimo ha detto...

se noi bolognesi siamo più organizzati non vedo quale sia il problema!

Condividi questo post con i tuoi amici!