lunedì, gennaio 16, 2006

Mg-Rover: fallire per mancanza di barbieri

Col nuovo anno i marchi inglesi Mg e Rover sono usciti dal listino di Quattroruote. Mg-Rover è fallita (attualmente in mano alla Shangai Automotive, peggio ancora!). Curiosamente in Inghilterra le case automobilistiche che falliscono fermano la produzione e chiudono. Incredibilmente, sempre in Inghilterra, le case automobilistiche in difficoltà vendono anche a gruppi stranieri, pensa un po'...
Situazione attuale dei British Brands:
Il gruppo Ford (Usa) ha ben 3 marchi inglesi: Aston Martin, Land Rover, Jaguar;
Mini, Rolls Royce sono del gruppo Bmw (D);
Bentley è del Gruppo Volkswagen (D).
Ne ho dimenticato qualcuno? Ah...si' la leggendaria Delorean di Ritorno al futuro, un'avventura nata dal genio di John Z. DeLorean, durata il tempo di poche migliaia di esemplari prodotti a Belfast.
Invece, in Italia, e' tutta un'altra storia, figuriamoci, noi abbiamo un'economia talmente florida che possiamo permetterci di pagare con le nostre tasse i sempre crescenti debiti del Gruppo Fiat, affinche' venga rispettato il Primo Principio dell'Economia Italiana: "Fiat non puo' fallire" (per la cronaca il Secondo Principio dell'Economia Italiana e': "Alitalia non puo' fallire").
Gia' mi sembra di sentire la solita obiezione che si leva da sinistra come un mantra ogniqualvolta si critichi il pilastro dello statalismo italiano: "Ma non pensate a quelle citta' che vivono di Fiat? Non capite che a Melfi (PZ) e a Termini Imerese (PA), se chiude la Fiat chiude anche il barbiere del paese?"
Evidentemente in Gran Bretagna usano tutti il rasoio elettrico.

Approfondimenti:
Storia della Rover
Prodi e il caso Alfa Romeo
Tutto sulla Delorean Motor Company
fonte foto: www.aref-adib.com

5 commenti:

francesco ha detto...

Beh, guarda, anche io che mi sento di sinistra sono scandalizzato quanto te di questo statalismo diffuso.
Sia la Fiat che l'Alitalia sono imprese aiutate per decenni dallo stato e che quindi non hanno mai imparato a stare sul mercato autonomamente.
Detto questo non mi sembra che il centrodestra si sia dimostrato, in questo senso, molto...liberale! :)
Poichè ha continuato allegramente con questa politica. (Più con l'Alitalia che con la Fiat)

In soldoni: il pilastro dello statalismo italiano non mi sembra proprio una prerogativa solo della sinistra ma è purtroppo ampiamente diffuso anche nel centrodestra. Secondo me.

Detto questo ti ripeto che sono scandalizzato quanto te.

Ciao!

J.A. ha detto...

Purtroppo quelli che credono in un economia liberale in Italia sono veramente pochi, anche a destra. Soprattutto la Destra Sociale di An e parte dell'Udc hanno dimostrato piu' volte il loro statalismo.
Ma siccome ritengo che per essere liberali il primo requisito sia essere anticomunisti, non ho dubbi su quale schieramento possa dare qualche speranza di liberismo.
Come ci si puo' aspettare che partiti sorretti da un sistema mastodontico di cooperative e che fanno un tutt'uno con i sindacati possano garantire un'economia di mercato?
Riassumendo: il fatto che la Destra non sia stata abbastanza liberale in questi 5 anni di governo non e' un buon motivo per votare chi e' ancora meno liberale.

Anonimo ha detto...

Se veramente era vero che Draghi fosse uno dei candidati al dicastero dell'economia di un ipotetico governo Prodi allora ci sarebbe da sperare.

Bertinotti permettendo! :)

PS:occhio che hai scritto liberismo invece che liberalismo!

J.A. ha detto...

...e Mastella, Bindi & De Mita, Diliberto, Pecoraro Scanio e 9/10 Ds permettendo!
Ho dimenticato qualcuno? Ah, si'...Prodi! Che da presidente dell'Iri ha dimostrato cosa NON e' una economia di mercato. Insomma, se Pannella, Di Pietro e Letta(?) si armano e fanno un blitz nell'Unione, se approfittando di un momento in cui i comunisti sono in bagno viene nominato Draghi (che non conosco ma supponiamo sia un liberale)...allora forse si potrebbe nutrire qualche speranza di vedere un abbozzo di liberalismo! :)

Sulle disquisizioni liberismo e liberalismo: nel linguaggio di tutti i giorni mi sembra ci sia un po' di confusione. Comunque, quando parlo di liberismo intendo l'applicazione del liberalismo in economia.

Definizioni

Anonimo ha detto...

Io invece, apparte che c' è scritto un sacco di ca..ate penso che la fiat andrebbe statalizzata, almeno al 51%.
Tutto migliorerebbe, del resto le aziende auto che vanno bene hanno capitale pubblico in maggioranza o comunque di controllo.
I privati sfruttatori del popolo hanno gia fatto troppi danni!
Come del resto eliminerei del tutto e definitivamente la categoria dei liberi professionisti e medici privati in generale, come il privato dai servizi funebri, tutti ladroni sfruttatori e parassiti del popolo!!!
Che oltretutto non pagano le tasse!

Condividi questo post con i tuoi amici!