venerdì, marzo 10, 2006

Porta a Porta: la lite censurata

Come tutti sanno, la circense napoletana che prende il nome di Alessandra Mussolini ieri sera ha approfittato dello studio di Porta a Porta per esibirsi in uno dei suoi storici show pre-elettorali. Nello studio di Vespa e' successo che la nipote di Sofia Loren, punzecchiata da Di Pietro e da Vladimir Luxuria, sia esplosa in una furiosa, quanto melodrammatica, dichiarazione contro il trans: "Meglio fascisti che froci!". Alla scena era presente anche un divertito Roberto Castelli, probabilmente l'unico dei 4 a rendersi conto del livello grottesco a cui era giunta l'ennesima farsa della bionda partenopea.
Quello che non sapete e' che Porta a Porta ha censurato il proseguimento della discussione!
In esclusiva per AtrocePensiero, ecco le battute non mandate in onda:

Mussolini: Meglio fascista che frocio!
Luxuria: Meglio frocio che nipote di un dittatore criminale
Mussolini: Meglio nipote di mio nonno che sostenitore dei terroristi
Luxuria: Meglio hamas di Mastella

...silenzio...

Di Pietro:
E che c'azzecca Mastella?
Vespa: Di Pietro ha ragione, deve citare qualcosa che riguardi l'altro schieramento, su riprovi!
Luxuria: Meglio hamas di...di...di Borghezio e di tutti i leghisti!
Castelli: Meglio leghista che comunista
Luxuria: Meglio comunista che fascista!
Vespa: Gia' detto fascista!
Luxuria: Meglio comunista che...che...stupido e ignorante.
Di Pietro: Oh! Finalmente tocca a me: meglio...

6 commenti:

Mario ha detto...

Fenomenali le due ultime battute!

il nonno ha detto...

Spassoso sto "fuori onda", soprattutto il finale...

il nonno ha detto...

ti ho linkato ;)

Anonimo ha detto...

Atroce, tanti auguri per ieri...
;-]
Bistek

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

imparato molto

Condividi questo post con i tuoi amici!