giovedì, marzo 02, 2006

Qualche pecorella comincia a pensare e il pastore trema...

Datemi pure del presuntuoso, ma qualche merito lo rivendico.
E' successo qualcosa di strano nel blog più famoso d'Italia.
L'argomento è il "pestaggio" di un marocchino da parte dei carabinieri di Sassuolo. Il debole, emarginato dalla società, senza diritti e gli abusi dei truci giustizieri in divisa. Un canovaccio che un abile agitatore di folle come Grillo sa trasformare in un melodramma al cui epilogo gli spettatori non possono far altro che singhiozzare "Mondo infame e crudele. Ringraziamo il Cielo che ci siano persone come te, Beppe".
Invece, stavolta non va come tutte le altre volte e quelli che Grillo definisce "picchiatori in divisa" ingiustamente protetti da cariche del governo, vengono difesi da una buona parte di commentatori che escono dal gregge per cominciare a camminare eretti.
Ho fatto una breve statististica: nei primi 100 commenti, escludendo i post fuori tema (45) i commentatori concordi con l'accusa di Beppe sono 30, contro i 23 che si schierano dalla parte delle forze dell'ordine e 2 del tipo "i cc hanno esagerato, ma..." (Verifica se dico balle).
Qui il video. Il contesto, che Grillo non ritiene importante citare, è questo:
Idrissi, il marocchino in questione, è un immigrato clandestino. Il giorno prima avrebbe spaccato la vetrata di un ufficio e danneggiato un'ambulanza giunta per soccorrerlo. Ha passato la notte in un pianerottolo di un palazzo e una donna che sostiene di aver ricevuto minacce ha chiamato la polizia. Il poliziotto in borghese giunto sul luogo, constatando la pericolosità dell'individuo chiama i carabinieri. All'arrivo della pattuglia il marocchino, in evidente stato di alterazione, reagisce lanciando sassi sull'auto e minacciando i militari con una bottiglia rotta. Una volta immobilizzato l'uomo si rifiuta di farsi ammanettare dimenandosi e sferrando pugni, uno dei quali regalerà 8 giorni di prognosi ad uno dei carabinieri (Articolo).
Ma torniamo a Beppegrillo.
Il principe del populismo, già dai primi commenti, si rende conto di aver suonato la canzone sbagliata e corre ai ripari. Subito un post sulla crisi degli zuccherifici a rubare il posto d'onore al post del pestaggio (in top solo per 20 ore) e non contento pubblica addirittura il secondo post della giornata spingendo il poco popolare "La verità mi fa male" a metà pagina. Che volpe!

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Ora siete pronti a guardare il video dei "picchiatori in divisa"

e tu chi sei. il messia?
bavvafff....

J.A. ha detto...

Padre, perdonalo perchè non sa quello che scrive...

Sandro Pascucci ha detto...

per capire chi è beppE grill0:
Le Censure del Beppe

Elena ha detto...

Grillo è pura merda...

Anonimo ha detto...

J.A. Ti amo! :)

Anonimo ha detto...

Sandro Pascucci anche qui?? E' l'inizio della fine...


_____________________________________

LA GRANDE TRUFFA DEL SIGNORAGGIO...

www.signoraggio.com
_____________________________________

AMal ha detto...

A me Beppe Grillo piace.
Mi fa ridere. Certo siamo molto distanti su alcune vedute, ma ogni volta che vedo un suo spettacolo, rido. In fondo il suo lavoro è quello: fare ridere. E' un comico! La cosa che non capisco, è come tante persone "bevano da botte" e lo innalzino a simbolo della verità.
Comunque penso che la controinformazione esista per tutti, quindi anche per lui (e non solo per il tronchetto della felicità, il portatore nano di democrazia, ecc...ecc...).
Buon lavoro!

Anonimo ha detto...

E' divertente notare come viene sfruttato il blog di Grillo per farsi pubblicità. E' come criticare il Corriere della Sera, mettendo un piccolo annuncio su ogni edizione dello stesso quotidiano.

Ahhh....coerenza, che brutta cosa, frega tutti:-)

Chris ha detto...

Che peccato per grillo, mi fa sempre ridere, a volte ci prende pure in alcune cose, ma sta diventando davvero un rincoglionito e purtroppo sta pure facendo camapagna elettorale...si dovrebbe candidare cosi ce lo possiamo levare dalla palle come politico e magari mi torna a fare quelle bellissime puntate di :Te la do io l'America!!!

Condividi questo post con i tuoi amici!