venerdì, aprile 21, 2006

Dama: lo scontro per il titolo assoluto

Nella foto: Il Presidente della Fid Renzo Tondo (gia' Presidente della Regione F-VG e neo deputato per Forza Italia) intervista Idris, ospite dell'evento, impegnato in una partita a dama internazionale con il Grande Maestro Borghetti sotto gli occhi del Maestro De Grandis (al centro).

E' iniziato ieri il match di spareggio per l'assegnazione del titolo di Campione Italiano Assoluto di Dama Italiana. I contendenti al titolo sono il Maestro Mirko De Grandis di Chioggia e il Grande Maestro Michele Borghetti di Livorno. L'evento e' organizzato dal comune di Tarvisio (UD) e durera' 4 giorni in cui i 2 campioni si sfideranno per 16 volte.
Michele Borghetti e' il classico extraterrestre, definirlo come l'Eddie Merckx della dama italiana e' sicuramente riduttivo: 33 anni (che in un gioco dove si puo' essere competitivi fino ad 80 sono veramente pochi) l'anno scorso ha vinto il suo decimo titolo italiano assoluto, il sesto consecutivo. Domina la classifica Elo-Rubele (un analogo dell'Atp del tennis) da tempo immemore ed e' piu' difficoltoso per noi ricercare un record che non detiene di quanto non sia per lui conquistarlo. Tra questi, il piu' incredibile e' sicuramente quello a cui il sottoscritto ha avuto l'onore di partecipare nell'estate 2003: una simultanea di 23 partite giocate alla cieca. Traduzione: Borghetti, bendato, ha sfidato contemporaneamente 23 avversari "vedenti" comunicando le mosse mediante i numeri della damiera. Dopo oltre 6 ore di gioco, l'impresa e' stata portata a termine con 17 vittorie e 6 pareggi. (Per la cronaca io ho perso).
Mirko De Grandis e' l'eterno secondo: il Chiappucci della damiera, il Toto Cotugno dei Campionati Italiani. Gioca ad altissimi livelli da oltre 20 anni, ma non è mai riuscito a conquistare il titolo più ambito che gli avrebbe permesso di fregiarsi della nomina di Grande Maestro. Ci è andato vicinissimo come nessuno nella storia dei campionati italiani: in una competizione a girone unico all'italiana, in cui il match di spareggio e' necessario solo nei rari casi di ex aequo alla fine del torneo regolamentare, De Grandis detiene il singolare primato di averne disputati (con questo) ben 3. La prima volta fu battuto dal veneziano Nicola Fiabane (che presumo sia il titolare di questo blog), un altro giovane extraterrestre della dama che purtroppo ha abbandonato l'attivita' agonistica (approfittiamo per rivolgergli un appello a tornare a giocare!). La seconda è stata la volta del match-thriller contro Borghetti: dopo una serie interminabile di partite a tempo sempre piu' ridotto il risultato rimaneva sempre di parita', nessuno riusciva a strappare una vittoria, il regolamento pero' non contemplava l'assegnazione del titolo ad ex aequo, quindi si opto' per il piu' antico e maligno dei metodi: la monetina. Indovinate chi vinse? A distanza di anni poi, la Fid assegno il titolo di Campione Italiano Assoluto 1997 ad entrambi, ma si sa...non è la stessa cosa...ed il titolo di Gran Maestro non gli fu assegnato.
E siamo giunti alla terza: stavolta non ci sarà alcuna monetina, il nuovo regolamento prevede infatti che nel caso di pareggi ad oltranza si disputeranno un numero dispari di partite in cui, a turno, uno dei 2 giocatori avrà un tempo di riflessione molto inferiore dell'avversario, ma il pareggio assegnerà un punto al giocatore penalizzato dal cronometro.
E' chiaro quindi che qui, non ce ne voglia il grande Borghetti, si fa il tifo per Mirko.
Sembra pero' che le cose non si stiano mettendo bene: attualmente il risultato dopo 8 partite è di 10-6 per Borghetti che è riuscito ad imporsi nella prima e nell'ottava partita, capitalizzando il vantaggio che le aperture, rispettivamente 2N (Nero molto avvantaggiato) e 1N (Nero leggermente avvantaggiato), gli fornivano, impresa non riuscita a De Grandis nelle medesime partite a colori invertiti.

foto da www.fid.it

UPDATE: Borghetti vince il suo 11esimo titolo italiano assoluto con 3 vittorie e 13 patte

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Very nice! I found a place where you can
make some nice extra cash secret shopping. Just go to the site below
and put in your zip to see what's available in your area.
I made over $900 last month having fun!
make extra money

astrolabio ha detto...

uhmm...
e se uno volesse imparare a giocare a dama? (le regole le so, è che ogni tanto serve fare il figo con gli amici, mi servono tattiche e strategie)

J.A. ha detto...

Allora...innanzittutto il metodo migliore per imparare e' ovviamente giocare con gente esperta, dalle tue parti (se non sbaglio sei umbro) il circolo damistico piu' vicino e' il CD Ferro di Cavallo in via Gregorovius 21 a Perugia, circolo che l'11 giugno organizza una gara nazionale nella sua sede (referente Achille Pacioselli) altrimenti nelle Marche ce ne sono 2: uno a Fabriano e l'altro a Fano dove (a settembre se non sbaglio) si svolge una delle gare nazionali piu' importanti. Tutti i contatti li puoi trovare sul sito della Fid.
Se sei timido o temi di finire in qualche dopolavoro ferroviario a giocare con ex-sindacalisti in pensione, puoi affidarti alle risorse della rete:
Su Vog e' un sito dove parecchi damisti "agonisti" si trovano per giocare e sono sicuramente disponibili a correggere gli errori degli sfidanti piu' inesperti (pero' bisogna essere registrati e forse scaricare un programma). Io gioco ogni tanto su Ludonet puoi giocare gratis per 2 ore al giorno senza bisogno di scaricare niente. Io ho il nick "jatroce" se ci troviamo qualche volta sul sito, posso darti qualche dritta.
Per la categoria off-line il miglior programma di dama e' sicuramente il SageDraughts, ma ignoro dove tu possa trovarlo.
Se vuoi invece, qualche guida che sveli trucchetti e strategie di base, intanto ti suggerisco questo corso base, utile per fare l'occhio a quei "tiri" in cui il principiante incappa sempre (guarda "regole" "motivi tattici" e "elementi strategici", il resto secondo me e' superfluo per un "novizio"), ma la miglior guida per semplicita' e completezza e' sicuramente "Un gioco che si puo' leggere" di Enrico Molesini. Qui a 2 euro + spese di spedizione.

Buon gioco!

Condividi questo post con i tuoi amici!