martedì, maggio 30, 2006

L'estate del mio primo bacio

...no, non sto parlando delle mie limonate pre-adolescienziali che credo non interessino a nessuno, ma del film che sara' nei migliori cinema a partire dal 1 giugno.


Il motivo di questa insolita marchetta e' presto detto: un anno fa ho avuto il piacere di partecipare alle riprese di questo film che Carlo Virzi' ha ambientato tra Orbetello e l'Argentario dell'estate 1987. Virzi' aveva espressamente richiesto il motorino simbolo degli anni '80, il Peripoli Oxford, e cosi' la produzione, cercando su internet il tubone per eccellenza, era incappata nel sito della Coalizione Anti scooter, una folle e fantastica crociata intrapresa da me ed altri antiscooteristi della Sinistra Piave ai tempi in cui le nostre mani profumavano costantemente di miscela al 2%. "Stiamo girando un film. Vorremmo noleggiare i Peripoli Oxford e l'O.M.C. R4 che abbiamo visto sul vostro sito, vi paghiamo il noleggio del furgone e la benzina per andata e ritorno fino ad Orbetello, 3 giorni in albergo e un rimborso spese". "Va-ben-dai".
Gran bella esperienza. Ho fatto anche la comparsa. Se andate a vedere il film e si rivela una porcheria potete sempre divertirvi a scovarmi: ho una maglia rossa, un cappellino nero e bevo una birra appoggiato ad una Panda bianca.

Nella foto i 2 protagonisti viaggiano su un Caballero (Fantic Motor).

martedì, maggio 23, 2006

IPSE DIXIT: Amilcare Berti

Conferenza alla facolta' di Economia dell'Universita' di Trieste. Ospite d'onore l'imprenditore Amilcare Berti, gia' Presidente della Triestina Calcio. Domande dal pubblico.
Studentessa fricchettoneggiante: Io studio filosofia, volevo chiedere al dott. Berti se una laurea come la mia puo' essere spesa nel mondo aziendale e quali opportunita' la mia formazione umanistica mi possa offrire nel campo dell'economia.
Berti: eehhh...signorina...ma secondo lei, se io uso una lozione per capelli...funziona?

fonte foto: www.novilist.hr

giovedì, maggio 18, 2006

Ecco gli HOT MMS che ti avevo promesso, Amore...

Se ci fosse un Premio Nobel per la spam, lo vincerebbe l'autore di questa mail


Inviatami da un fantomatico service.mms@vodafone.com ha come oggetto "Hai ricevuto un MMS" e nel testo si fa intendere che una sconosciuta per qualche arcano motivo mi abbia erroneamente inviato dal suo telefonino delle foto che la ritraggono nuda destinate al suo fidanzato. Alla fine del messaggio ci sono link ad altre foto e il tastino "Rispondi" in perfetto stile Vodafone. Ovviamente, i link in questione ti mandano ad oscuri Proxy, presumibilmente con connessioni dai costi vertiginosi.
Sara' pure una truffa in piena regola, ma il fatto che i truffati siano dei polli che si credono aquile rende tutto molto divertente.

mercoledì, maggio 17, 2006

Un governo da Oscar

Chi si chiedeva come avrebbe fatto il nostro Hans Uomotalpa a formare un governo accontentando le pretese di tutti i suoi alleat...pardon, complici, ora ha una risposta.
I problemi piu' spinosi erano questi.
Ma Mr. "dobbiamo organizzare la felicita'" non si e' dato per vinto e, dopo aver precisato che "non si puo' far felici tutti, la felicita' non e' di questo mondo" ha pubblicato la fatidica lista. E lasciatemelo dire: una lista da Oscar a cui Atrocepensiero non puo' esimersi dall'assegnare i meritati riconoscimenti:

Voto 7 all'operazione Checcefrega della Rosa nel Pugno, accontentiamo i Comunisti: dopo aver privato i Radicali di alcuni seggi al Senato legittimamente (sembrerebbe) conquistati che avrebbero messo a rischio la stabilita' della maggioranza, dopo averli umiliati obbligandoli a votare Comunisti, Democristiani e Sindacalisti per le piu' alte cariche dello stato, negano la Difesa alla Bonino per non dispiacere Diliberto e le rifilano il prestigioso Ministero per gli Affari Europei. Ministro senza portafoglio. E senza dignita'. Pare che nella storia d'Italia tale ministero fosse gia' esistito ed il titolare fosse un certo Palmiro Cangini.
Voto 8 all'operazione Donna giusta al posto giusto: istituire un ministero per la famiglia e' di per se' gia' imbarazzante, ma metterci a presiederlo Rosy Bindi, la zitellona piu' famosa d'Italia, 55 anni vissuti con mamma e papa', e' un colpo di genio.
Voto 9- all'operazione Che ne dici di Sole, cuore e amore?: La cantante Valeria Rossi chiedeva il copyright, quindi si e' astutamente ripiegato sull'altrettanto brillante scelta "Giovani & Sport". Non merita il 9 pieno per un errore di lettura della lista da parte di Prodi. Melandri era da intendersi come Marco.
Voto 10elode all'operazione Senza Pudore: Il Commissario Winchester col suo miserrimo 1,4% va ad occupare il Ministero della Giustizia. Mastella alla Giustizia? Questo Mastella alla Giustizia! Ma se Mastella sta alla Giustizia come Rutelli sta...alla Cultura? Ah, Rutelli è ai Beni Culturali? Bene.

ma...cazzo, Mastella alla Giustizia!

E il giustizialista Di Pietro, che dice?
Dallo scambio di mail che ho avuto con Di Pietro circa 6 mesi fa:
IO: E' inutile scandalizzarsi tanto per Pomicino e De Michelis, se poi non si dice niente di gente come De Mita e Mastella che, come documentato sul mio blog, truccano le elezioni con l'appoggio di "chissà-quali-amici".
DiPietro: ...condivido pienamente la Sua riflessione (...)se davvero vogliamo cambiare l'attuale stato delle cose, dobbiamo fare, ma sottolineo purtroppo, buon viso a cattivo gioco e tenerci i vari De Mita e Mastella!

Non è che il cattivo gioco sta andando un po' troppo oltre...? Oppure, davanti a qualche bella poltrona, il "buon viso" viene spontaneo?

martedì, maggio 16, 2006

lunedì, maggio 15, 2006

La mia (dolorosa) posizione

Via il dente, via il dolore, prima che arrivi qualche interista pirla a dire qualcosa del tipo "eh, niente da dire sulla Juve, eh..." o si esibisca in esercizi vittimistici stile Mancini o, ancora peggio, stile Moratti, buttiamo giù di getto cosa c'è da dire di questa brutta vicenda sulla mia amata Juventus.
Tutti i trofei vinti dalla Juve dal 1994 in poi sono, ai miei occhi, strameritati. Ho visto vincere la Juve perchè era la più forte, non perchè era aiutata (ovviamente ciò non toglie che se questi aiuti li ha avuti, bisognerà essere puniti). La Juve si meritava di vincere TUTTO quello che ha vinto. (Esattamente come la "beneamata" ha meritato di non vincere un "beneamato"...).
Di tutta questa vicenda m'interessa solo l'onore dei colori bianconeri, che equivale a dimostrare che la Juve non ha comprato partite. Se la Juve ha comprato anche solo una partita, sono il primo a chiedere la retrocessione. Di tutte le altre illegalità, attualmente non me ne frega niente e sono disgustato dall'atteggiamento dei media che nell'avviata macchina "scandalogena" inseriscono tutto quello che abbia una minima attinenza con il titolo "il calcio è sporco". Discutiamo sul fatto che Moggi abbia corrotto degli arbitri e lasciamo fuori le Buffon-ate, please. Risparmiatemi i 4 giocatori hanno trasgredito alla regola (stupida a mio avviso) del divieto di effettuare scommesse sportive, risparmiatemi il taroccamento della super moviola di Biscardi (ma c'era qualcuno che la prendeva sul serio? Era un disegno fatto al computer spacciato per ricostruzione scientifica della scena del delitto...), risparmiatemi i siparietti da Benny Hill di Moggi che chiude Paparesta nello spogliatoio, risparmiatemi le furbate di mercato come convincere i giocatori a bisticciare con i dirigenti per agevolare l'acquisto, risparmiatemi, insomma, tutti i pettegolezzi e attenetevi a dirmi i fatti che contano: Moggi corrompeva o non corrompeva gli arbitri? Ribadisco che in caso affermativo, la Juve è pronta a ripartire dalla B, dalla C1 o dalla C2, riconquistarsi massima serie, scudetto e Champions lasciandosi dietro per l'ennesima volta quella squadra che questa estate voleva comprarsi Moggi e adesso, come sempre, si lagna.
Riflessioni:
1. Se poi in serie B ci viene anche Mr. "io ero buono, ma poi ho dovuto scendere a patti col cattivo per salvare la Fiorentina", quasi quasi retrocedo volentieri.
2. La festa per lo scudetto non me la sono rovinata, visto che l'avevo già fatta in curva a S.Siro in occasione dell'incontestabile vittoria contro i perdenti per antonomasia
3. Nella foto: Luciano Moggi, alias Squidward Tentacles personaggio della Serie Spongebob.
4. Sempre e comunque Forza Juve!

martedì, maggio 09, 2006

Rinomato ospizio "Al Quirinale"

Riassunto delle puntate precedenti: Carlo Azeglio Ciampi, il Presidente più amato dagli italiani, giunge al termine del suo settennato al Quirinale. Dato che la modifica costituzionale che abbasserebbe il limite di età per il Capo dello Stato a 40 anni non è ancora in vigore, la candidatura di Lorella Cuccarini al Colle non è possibile, dove trovare allora un altro più-amato-dagli-italiani? Semplice: "chiediamo a Ciampi di restare altri 7 anni" ha proposto qualche onorevole, "sì, dai, corriamo a manifestargli la nostra grande stima-nonchè-riconoscenza-nonchè-affetto" ha aggiunto un senatore. Subito si è formato un rumoroso drappello di politici che marciava a passo spedito verso il Colle per chiedere il Ciampi-bis, "primo a proporgli il nuovo incarico!", "secondo!" si prenotò qualcuno, "non vale! Io l'avevo già detto ieri all'Ansa", protestò qualcun'altro, ma fu ignorato perchè era già partita la seconda prenotazione "primo a pettinargli le sopracciglia!", "Secondo!", "Ali-Ali-Bandius!" urlò un onorevole con accento beneventano che si era attardato a causa della sua scarsa forma fisica.
Ciampi però, stava già pregustando la sua vita di pensionato di lusso:
Mattino. Sveglia alle 7.30, caffelatte con 3 Oro Saiwa inzuppati di cui uno puntualmente spappolato sul fondo della tazzina a causa dell'eccessivo tempo di immersione. Passeggiatina a prendere le 2 pagnotte da mangiare il giorno successivo (perchè la Franca dice che prima bisogna mangiare le 2 pagnotte che sono avanzate dal giorno precedente) e tappa dal giornalaio. Nel ritorno a casa, con sacchettino di pane e giornale, fermarsi nei pressi dei lavori in corso più vicini e rompere i maroni agli operai con la complicità di qualche amico del circolo anziani. Dopo aver pronunciato l'arringa finale dal tema "questi lavori non finiscono più, ai nostri tempi si lavorava 20-21-22 ore al giorno, beata gioventù!" dirigersi a casa per il pranzo.
Pomeriggio. Sveglia alle 15.00 dal pisolino. Pulizia accurata della dentiera per eliminare i resti di cannelloni al ragù che la cottura di 28 minuti della Franca ha dotato di sorprendenti capacità adesive. Passeggiatina all'asilo a prendere i nipotini. Imbastire un interesante monologo sulla condizione infantile nel ventennio fascista con la maestra che viene a spiegarti che devi smetterla di venire a prendere i tuoi nipoti ché sono prossimi alla laurea.
Sera. 2 opzioni dopo l'immancabile minestrina. Videocassetta con le migliori puntate di Casa Vianello da guardare sul divano, altrimenti, se la Franca è di cattivo umore, fuga al circolo anziani per la briscola.
E ovvio che di fronte a questa prospettiva Ciampi abbia accampato una scusa: sono troppo vecchio, trovatevi qualcun altro! In effetti l'idea di un Presidente della Repubblica che finisse il suo mandato a 93 anni è abbastanza ridicola. Ci vuole qualcuno di giovane!

Chi è che la sinistra manda al Quirinale?
Giorgio Napolitano.
Un giovane, no?
Sì, ben 4 anni e mezzo più giovane di Ciampi, finirà il suo mandato a 88 anni.
Ah. Eh, però sarà uno come Ciampi, fuori dallo schema dei partiti, che può raccogliere il consenso di tutta l'Italia.
E' un senatore dei Ds, dirigente storico del PCI.
Ah.
Però è un uomo "delle istituzioni".
Ah, sì? Quali istituzioni?
E' stato Ministro dell'Interno nel primo governo Prodi.
Ah.
Beh, però è di Napoli, dai i napoletani sono gente così allegra!

Non potete immaginare quanto io già gli voglia bene a questo Giorgio Napolitano.

Ma siamo sicuri che Lorella Cuccarini proprio non può?

lunedì, maggio 08, 2006

Perchè lasciare bianca la scheda?

In questo momento si sta svolgendo la prima votazione per l'elezione del Presidente della Repubblica. Si sa per certo che essendo richiesta la maggioranza dei 2/3 e avendo l'Unione optato per la scheda bianca, l'elezione è rinviata come minimo a domani (anche se probabilmente avremo il nuovo presidente non prima di mercoledì). Ispirato da questo post di Astrolabio mi sono chiesto "ma perchè i politici lasciano la scheda bianca quando hanno l'occasione di far pronunciare in diretta nazionale da Fausto Bertinotti i nomi più bizzarri?"
Allow me to conclude suggerendo ai grandi elettori i nomi più divertenti tra quelli trovati da Nomix.it negli elenchi telefonici:

Felice Mastronzo
Melis Vito
Sala Tino
Scopa Tina
Gustavo Dandolo
Pompi Nello
Vasco Resando

Miledy Dalle Palle
Roso Lia
Schiaccia Tina

Condividi questo post con i tuoi amici!