venerdì, ottobre 13, 2006

Attacco a Mediaset

Un meschino sceriffo abusa della sua posizione per compiere soprusi nei confronti di un valoroso reduce di guerra. L'ira del guerriero non conoscera' pieta'.

Qui l'articolo di Feltri a riguardo.

15 commenti:

Gabriele ha detto...

Diego anche Sala è Berlusconiano?

J.A. ha detto...

Ma io non mi definerei affatto "Berlusconiano"...e comunque non sarò certo io a svelare quest'ultimo scorcio di vita privata che è rimasta al Sala...

Gabriele ha detto...

Come preferisci...
Comunque non è certo un'offesa essere "berlusconiano".

periclitor ha detto...

fantastico.piacere di conoscerti ciao

Gabriele ha detto...

Lo speriamo tutti.

Mat Plenee ha detto...

Speriamo non sia destroide anche Sala..

masako hojo ha detto...

Vogliamo parlare dell'articolo? Sono più di dieci anni che si parla di mandare Rete 4 e Rai 3 sul satellite, anche se poi non se ne è mai fatto nulla, perchè tutto sommato conveniva a entrambi.
A voler essere maliziosi, si potrebbe anche dire che Forza Italia è un partito nato dall'"azienda" dall'esigenza di evitarne il ridimensionamento. Quindi è perfettamente inutile fare finta di scandalizzarsi ora : i parlamentari del centrodestra avrebbero fatto bene a ricordarselo, tra una "pista" e un provino alla nullina di turno.

PS: se questa mia personalissima opinione mi qualifica come detestabile sinistrosa, amen. Io, in realtà, sono per il ritorno del Lombardo/Veneto sotto l'Austria.

Gabriele ha detto...

Semplicemente ridicola ed incommentabile. Ma un appunto lo faccio, visto che chi la pensa come te pensa che Lombardia e Veneto fossero stati "sempre" austriaci.
L'Austria occupò infidamente il Veneto dopo il trattato di Campoformio, nel 1797, dopo 600 anni di lotta continua per conquistare Venezia, alla quale Venezia ha sempre opposto tenace e vittoriosa resistenza!
Il Ducato di Milano passò nelle rapaci mani straniere per una bieca manipolazione ereditaria.
E detto fra noi, sono stati quelli "di sinistra", i più tenaci oppositori al regime imperiale austriaco. Forse perché quella sinistra lì era semplicemente sinistra non antiitaliana.
Vergognati.

alepuzio ha detto...

Nel 95 c'era stato un referendum per vedere se gli Italiani volevano mandare su satellite Rete4. Rete4 è rimasta al suo posto.
La sinistra riformista si mostra ancora un volta troppo altezzosa per rispettare le decisioni del popolo italiano.
Speriamo che quando cascano si rompono qualche osso così non si alzano per un bel po'

masako hojo ha detto...

ma come siete suscettibili... non capite neanche le battute scherzose!
Nervi scoperti o coda di paglia?
Sono nata e vivo da sempre in Italia, amo il paese in cui vivo e mi appassiono alle sue vicende; in ogni caso ho la cittadinanza austriaca.
Devo vergognarmi per questo o non mi è consentito esprimere il mio pensiero?
Dico solo che la destra ha perso un'occasione irripetibile e che ora paga pegno, come era facilmente prevedibile.
Sarebbe stato meglio formulare una "Legge Gasparri" più equilibrata e meno attaccabile, come lo stesso Feltri ha riconosciuto. Oppure, come ha scritto il Foglio, si arriverà ad uno scambio tra ridimensionamento di Mediaset e "conflitto di interessi".
Un pochino di tolleranza in più non guasterebbe alla civiltà della discussione.

Lorenzo ha detto...

La Lombardia, il Veneto e il Trentino sono Italia da tempi immemorabili.Purtroppo l'Italia con questa gente che ci governa stà andando verso lo sfacelo, voi secessionisti le state dando l'eutanasia. Continuate così, i vostri antenati italici saranno orgogliosi di voi, di tornare a servire lo straniero.

Gabriele ha detto...

Il fatto che tu abbia la cittadinanza austriaca, cosa rispettabilissima, ci mancherebbe altro, non fa in modo che un italiano non si ribelli alle tue affermazioni! Io non so se tu abbia la doppia cittadinanza, o sia figlia di austriaci, né lo voglio sapere. Anche se, nel caso fosse così, potrei almeno capire le tue parole, in quanto espresse per amore della propria Patria (anche io vorrei che l'Istria e Nizza tornassero ad esser italiane, ma mi aspetto che uno croato o un francese si ribellino a questa mia idea), nel caso tu sia italiana no.
Se tu dici di togliere all'Italia le regioni che storicamente, dai longobardi in poi, sono state forse più Italia esse medesime, di altre zone (visto che ne conservarono il nome sostanzialmente come Regno Italico, mentre il sud, ed il centro erano occupati, dai vari potentati di turno, tra cui il papa), non ti aspettare accondiscendenza, tutto qui semplice.

Lorenzo ha detto...

In Lombardia i longobardi sono stati una parentesi temporale.Molto prima di loro i Romani sottrassero la Lombardia al dominio degli Insubri.L'Italia ha avuto la disgrazia di essere divisa sotto i potentati stranieri, ma noi NON SIAMO FIGLI DI CHI CI HA DOMINATO, anzi.

J.A. ha detto...

Non stiamo andando un po' fuori tema?

Ciko ha detto...

JA come sempre Numero Uno!!!

Condividi questo post con i tuoi amici!