lunedì, marzo 19, 2007

Fassino scopre la proprietà mescolativa


Grazie a Phastidio ho visto questo video tratto da Tetris, trasmissione in onda su La7, in cui un Fassino in grave stato confusionale dà letteralmente i numeri. L'argomento è il risultato dei Ds alle ultime elezioni politiche e quello che Cletus vorrebbe dire è: "il risultato dei Ds alla Camera può essere stimato in un buon 19% [alla Camera Ds e Margherita si presentavano sotto l'unico simbolo de L'Ulivo ndB], cifra calcolata mantenendo le stesse proporzioni esistenti tra Ds e Margherita al Senato e supponendo che il fatto di presentarsi divisi provochi nel complesso la perdita di un terzo dei voti conquistati dalla lista comune."
Niente di particolarmente astruso, ma Fassino complica tutto terribilmente e si esprime così:
"Grazie anche ad un'analisi dettagliata continuiamo a considerarci soddisfatti del voto dei Ds. Se si fa, e lo abbiamo fatto fare ad esperti naturalmente, alla Camera una proiezione del voto dei Ds al Senato, valutando che un terzo di quelli che hanno votato L'Ulivo, qualora ci fossero stati Ds e Margherita, non avrebbe votato comunque Ds e Margherita...quindi valutando come voto ai Ds e Margherita soltanto due terzi di quanti hanno votato l'Ulivo, quindi una valutazione molto realistica, e applicando la stessa proporzione che c'è al Senato dove il rapporto tra Ds e Margherita è 68 a 32 in voti espressi, l'applicazione di questo parametro 68 a 32 sul 66 per cento dei voti dell'Ulivo della Camera, quindi una proiezione molto realistica, porta i Ds al 19%."
Sulla scarsa chiarezza del discorso hanno già infierito quelli di Tetris, non accorgendosi però che al di là della forma, ciò che voleva dire Fassino era totalmente privo di senso. Farneticazioni aritmetiche su dati totalmente sbagliati. Meno male che si sono affidati ad "esperti" (ma poi...che esperti servono per fare una proporzione?!!).
Vediamo: gli unici dati necessari sono tre numeri:
Ulivo alla Camera (31,3%), Ds al Senato (17,2%) e Margherita al Senato (10,5%)
Già si nota che il rapporto tra Ds e Margherita non può essere di 68 a 32. Infatti 17,2 / 10,5 = 1,64. Che guarda caso è, praticamente, un rapporto di 62 a 38. Purtroppo per Fassino la divisione non gode della proprietà mescolativa e cambiando una cifra del dividendo con una del divisore il risultato...cambia.

Ora calcoliamo i 2/3 del risultato dell'Ulivo
31,3 x (2/3) = 20,87
e troviamo quanti di questi 20,87% spettano ai Ds mediante una semplice proporzione:
(Ds) : (Ds + Margherita) = X : (2/3 dell'Ulivo)
17,2 : 27,7 = X : 20,87
X = 12,96%

Dodici-virgola-novantasei-per-cento. Altro che 19.
Per la cronaca: se non si considera quel terzo di elettori persi (a mio parere un pelo troppo pessimistica questa previsione) la stima varrebbe il 19,44%.
Rimane un atroce dubbio: ma chi è che fa questi calcoli per Fassino, Paolo Cento?

1 commento:

Marco ha detto...

mio Dio, cosa mi son perso stando solo una settimana fuori dall'Italia!
meno male che poi ci sono persone intelligenti e perspicaci che chiariscono e diffondono tutto: Fassino rappresenta lo stato d'animo di questo centrosinistra...decisamente confusionale!

ciaociao..

Condividi questo post con i tuoi amici!