giovedì, novembre 29, 2007

Gli infimi trucchetti della Polizia Locale di Conegliano

Come potete facilmente immaginare, quella che vedete qui sopra è una multa. Un simpatico regalino di un vigile urbano di Conegliano trovato sotto il tergicristallo da mia madre, rea di non aver esposto il disco orario. E vabbè, capita. Chi sbaglia paga. Senza fretta, però. "La prossima volta che mi capita di andare in posta te la pago io, tanto ci sono 60 giorni di tempo." dico a mia mamma, memore, ahimè, delle parole di un vigile di Sacile che mi fermò senza cinture nove mesi fa. "Sicuro che sono 60 giorni?". "Controlliamo sul verbale! Guarda qui, è in grassetto e pure sottolineato (frettolosamente) dal vigile: 60 gg."
A 40 giorni di distanza il bollettino è regolarmente pagato, ma due settimane più tardi nella cassetta della posta troviamo una sorpresa: la Polizia Locale di Conegliano ci invita a pagare la contravvenzione con una mora di 15 euro per il mancato rispetto della scadenza. Ci dev'essere un errore. Quando chiamiamo il Comando dei Vigili, scopriamo che "l'errore" c'è, ma è mio. Guardando attentamente il verbale si può vedere che la scritta 60gg è cancellata a penna (ma io in mano ho la copia carbone) e sopra di essa vi è un "5G". Le multe a Conegliano vanno pagate entro 5 giorni. E così ci tocca pagare altri 15 euro (+1 del bollettino).


Considerazioni:
Io sarò pure una persona distratta e in quest'occasione il mio inconscio sarà stato indotto a leggere ciò che si aspettava di leggere, MA:
1. Tanto per fare i pignoli: 5 giorni si abbrevia "5 gg.", non "5G".
2. Quel 5G per me potrebbe benissimo essere un "50".
3. La parte sul retro relativa al ricorso riporta ancora i 60 gg.
4. Perchè i Vigili Urbani...pardon la "Polizia Locale" di Conegliano deve correggere a penna i PROPRI (riportano la dicitura "Polizia Locale di Conegliano") moduli prestampati? Ci vuole tanto a stampare dei nuovi moduli con la dicitura 5 gg.? Cosa penseremmo se un supermarket correggesse al rialzo i prezzi riportati sulle etichette dei propri prodotti con un'approssimazione del genere?
5. Siamo sicuri che la Polizia Locale possa autonomamente decidere i termini per il pagamento di una multa? Potrebbero fissare il limite di pagamento anche entro 30 minuti?

Non so voi, ma a me questa sa tanto di truffa bella e buona.

martedì, novembre 27, 2007

Alla Camera dei Deputati ci si ammazza di lavoro...

Direttamente dalle mie statistiche sui visitatori del blog ecco la prova di come si utilizzi internet a Montecitorio. Chi sarà il misterioso ricercatore di foto di "club privè"?

giovedì, novembre 22, 2007

Franca Rame vince il Premio Oliviero per novembre 2007

Franca Rame vince il Premio Oliviero - AtroceAwards per novembre 2007


Nell'annuale mercato delle vacche - con tutto il rispetto per i bovini - denominato "Legge Finanziaria" abbiamo assistito a gustosi spettacolini ben riassunti in questo articolo. Il giochino è noto.
Materiale occorrente: n°1 senatore, carta, penna e faccia di bronzo.
Svolgimento:
1. Scegliere un grande tema tra i seguenti: "povertà, infanzia, ricerca, ambiente".
2. Evidenziare un problema specifico attinente ai suddetti "grandi temi". Esempio: Ci sono migliaia di bambini poveri in Italia che non possono mangiare la Nutella, perchè i loro genitori non possono permettersela.
3. Individuare la lobby responsabile del problema, nel nostro esempio, si tratta, ovviamente, della lobby dei bambini viziati che quando mangiano la Nutella non puliscono con il cucchiaino le pareti del barattolo sprecando gran quantità di cioccolata, provocando così la scarsità e il conseguente incremento dei prezzi della Nutella.
4. Proporre un emendamento alla finanziaria che risolva il drammatico problema attraverso una specifica iniziativa. Nel nostro caso va da sè che si proporrà la costituzione della ASPPaBNuCSaBaNPCNuPeCT (Associazione per la Sensibilizzazione alla Pulitura delle Pareti dei Barattoli di Nutella con il Cucchiaino e per la Solidarietà ai Bambini che Non Possono Comprare la Nutella Perchè Costa Troppo). Scontata la richiesta di uno stanziamento di fondi pari a svariate decine di milioni di euro per le strutture che questa associazione necessita e per l'avvio di una massiccia campagna di sensibilizzazione da realizzarsi attraverso spot diffusi dai principali media nazionali.
5. Vincolare il proprio appoggio politico allo stanziamento dei fondi suddetti.
6. Distribuire gli incarichi della nuova associazione a seri professionisti e trattenersi una piccola percentuale dei fondi stanziati come ricompensa al contributo apportato al miglioramento della società. Giusto per il disturbo, no?

Figlioli, com'è facile per un senatore durante la finanziaria beccarsi il Premio Oliviero! "E chi mai si può salvare?" potreste rispondermi sbigottiti. Forse nessuno. Ma c'è qualcuno che quando s'impegna riesce ad oltrepassare i limiti umanamente concepibili del grottesco. E' il caso di Franca Rame. La radical chic che dopo una vita di "lotte sociali" a 77 anni decide di onorare il Senato della Repubblica della sua integrità morale. La pacifista contraria alla guerra "senza se e senza ma" che evidentemente scopre il "però" e vota "col sangue negli occhi" il rifinanziamento alle missioni militari giusto per salvare Prodi. Poi è il turno di un'altra battaglia: la Signora Fo presenta un emendamento per la soppressione della società Stretto di Messina SpA. Emendamento bocciato dallo stesso Ministro Di Pietro, nonchè leader del partito (costruito a sua immagine e somiglianza) a cui la Rame appartiene. Apriti cielo. Franca lascia il partito. Ma non il Senato. Manca la ciliegina sulla torta. Il 7 novembre 2007 giunge al Senato un emendamento sull'esenzione dell'Ici firmato dai senatori Rossi, Turigliatto e Rame. Provvedimento che non passa per un solo voto. Voto che la firmataria dell'emendamento Franca Rame si è ben guardata dal dare. Le proposte idiote in parlamento sono cosa alquanto comune, ma s'è mai visto uno che fa una proposta e poi l'osteggia?
E allora...Olivierooooo!!!

PS: Il 5 novembre Franca Rame ha annunciato che dopo la finanziaria si dimetterà da senatrice. Non ci mancherà. Nel senso che qualcosa ci dice che sarà dura scollarle la poltrona dalle terga...

La redazione di AtrocePensiero è lieta di comunicarLe che, grazie al voto al Senato contro l'emendamento da Lei stessa firmato, durante la discussione dell'ultima Legge Finaziaria in Senato, ha conquistato l'autorevole Premio Oliviero - AtroceAwards per novembre 2007.
La conquista di tale riconoscimento Le dà diritto ad esporre la Coccarda Ufficiale (v. immagine allegata) in una pagina internet a sua scelta.

Ringraziandola per il contributo offerto
Distinti Saluti

Joey Atroce
Presidente della Fondazione Premio Oliviero

giovedì, novembre 15, 2007

Il gioco è una cosa seria

Visto che secondo il mio Shinystat parecchi internauti capitano su questo blog in cerca di "trucchi/tattiche/strategie per vincere a dama", desidero segnalare che è in corso ad Arta Terme (UD) il 71° Campionato Assoluto di Dama Italiana. Tra i 20 ammessi alla massima competizione nazionale il sedicenne Maestro Francesco Gitto di Cosenza e il settantaseienne Grande Maestro Antonino Maijnelli di Messina. Tra i favoriti alla conquista del titolo il leader della classifica Elo-Rubele, nonchè campione in carica Grande Maestro Mario Fero, il maestro cagliaritano Gianni Sardu vicecampione uscente dopo la sconfitta al match di spareggio e il maestro di Chioggia Mirco De Grandis attuale leader della Coppa Italia Fid (e qui, se non altro perchè è veneto, si tifa per lui).
Dopo 10 turni di gioco Paolo Faleo di Aosta guida la classifica con 16 punti su 10 partite, seguito da Sardu (14 su 9), De Grandis (14 su 10) e Fero (13 su 9).

AGGIORNAMENTO:
Il Maestro Paolo Faleo (foto), 29 anni, pugliese trapiantato ad Aosta, vince il Campionato Italiano Assoluto di Dama Italiana 2007.
Dopo una lunga rincorsa Fero e De Grandis raggiungono Faleo in vetta alla classifica a 26 punti proprio all'ultimo turno di gioco, ma non basta: per un punto di quoziente (indicatore che premia le vittorie ottenute con i giocatori più forti) Fero è secondo e per altri due punti di quoziente De Grandis, l'unico giocatore a completare il campionato imbattuto, deve accontentarsi del terzo posto.

Sul sito del Maestro Pierluigi Perani la cronaca (quasi) live della competizione. Qui 7 webcam mostrano le partite più importanti in diretta.
Qui tutti i risultati in tempo reale con tanto di aperture sorteggiate (le prime due mosse del bianco e una del nero vengono estratte a sorte tra una tabella di 126 diverse combinazioni) e i file (.pdn) contenenti tutte le partite giocate. I file sono apribili, ad esempio, con il Checkerboard, un programma gratuito che fa da interfaccia per "software motori" che giocano a dama. In pratica, se volete guardare come giocano i campioni o volete semplicemente sfidare uno tra i software di dama più forti al mondo vi basta scaricare qui il Checkerboard e qui il Kingsrow (il motore) in versione italiana.
Buon gioco.

martedì, novembre 13, 2007

Google AdSense funziona. Ma il dollaro...

Dopo 10 mesi dal primo assegno eccomi arrivare il secondo accredito (questa volta sottoforma di bonifico bancario) del programma Google AdSense. Nonostante una flessione nella pubblicazione di post di questi ultimi mesi, il rendimento temporale della pubblicità rimane pressochè costante: poco meno di 11$ al mese. In questa tranche però vanno tenuti in conto 15 $ provenienti dai "referral", ossia quei 3 blogger che hanno aderito ad AdSense grazie ad un mio link e che hanno guadagnato almeno 5 $ nei primi 180 giorni. Approfitto per invitare i blogger che hanno aderito ad AdSense attraverso il mio link e quelli che lo faranno in futuro di contattarmi, sarò ovviamente ben felice di pubblicizzarli.
Unica nota negativa: il dollaro. I 108 $ elargiti da Google sono diventati 75,96 € al cambio di un paio di settimane fa. L'anno scorso, lo stesso quantitativo di dollari mi avrebbe fruttato circa 84 € (vedi la corsa del dollaro nell'ultimo anno). Ma questo non è certo colpa di Google.

Chi volesse farsi un'idea sul rendimento degli annunci rapportato ai visitatori può consultare le mie statistiche.

mercoledì, novembre 07, 2007

Fate pure con calma

Dopo 24 anni di latitanza è stato arrestato il boss mafioso Salvatore Lo Piccolo. Come è successo per Bernardo Provenzano (43 anni di latitanza) il boss se ne stava in un'abitazione nei dintorni di Palermo. Ora le ipotesi sono 3:
1. per "dintorni di Palermo" s'intende una zona grande almeno quanto il Texas;
2. i boss mafiosi sono in realtà mutanti in grado di mimetizzarsi come camaleonti nella campagna palermitana;
3. non c'è molto di cui andar fieri per questa cattura.

Certo, se manca la collaborazione della gente tutto diventa più ostico.
Ecco un esempio delle difficoltà che potevano incontrare le forze dell'ordine nelle perquisizioni delle case dei palermitani.

Dlin - dlon
- Chi è? -
- Carabinieri. Maresciallo Messina. -
- Che vuole? -
- Sono qui a controllare se c'è Lo Piccolo. -
- Proprio qui? -
- Sì. -
- Vabbè, prego. Concettinaaa! Portaci un righello per il Maresciallo! -

sabato, novembre 03, 2007

Juventus blog club: scommessina?



Domenica Juventus-Inter. Tanto per non dimenticare l'ultima volta è finita così...



...stavolta, siamo realisti, sarà tutto molto diverso. La Juventus non è più lo squadrone che poteva permettersi 12 punti di distacco sulla seconda, ma è un amalgama di un paio di campioni come Buffon e Trezeguet, qualche vecchia gloria come Del Piero e Nedved e una miriade di giovani di belle speranze (e pure qualche autentico brocco...). Ma la Juve è sempre la Juve. Noi giochiamo sempre per vincere. Senza scuse.
Le quote Snai espresse in percentuale danno la vittoria della juve e il pareggio "probabili" al 30,5%, mentre la vittoria dell'inter viene vista al 39%.
In barba ai bookmakers sono pronto a proporre una scommessa agli eventuali blogger interisti che passassero di qui nelle prossime 40 ore: se vince l'Inter linkerò con un apposito post intitolato "L'Inter ha vinto il Derby d'Italia" tutti blog interisti che accetteranno la sfida lasciando un commento qui sotto e che si impegneranno a fare lo stesso linkando a questo blog in caso di vittoria della Juve. Anche i blogger juventini possono partecipare allla scommessa inserendo un commento qui sotto.
Forza Juve!

Condividi questo post con i tuoi amici!