martedì, febbraio 26, 2008

Lo scandalo del Granillo di Reggio Calabria

Chi, come il sottoscritto, ha seguito attentamente la partita Reggina-Juventus di sabato sera avrà sicuramente notato "lo scandalo". Qualcosa di vergognoso, imbarazzante, inqualificabile: la cartellonistica pubblicitaria. Nel posticipo serale della serie A, infatti, a fare da sponsor sui pannelli rotativi a bordo campo, alternativamente lungo tutto il perimetro di gioco apparivano, tra le altre, le pubblicità di: 1. Comune di Reggio Calabria. 2. Provincia di Reggio Calabria. 3. Consiglio Regionale della Calabria. E' confortante apprendere che i trasferimenti statali che giungono alla regione economicamente più arretrata d'Italia vengano investiti in un settore bisognoso di sussidi statali come il calcio professionistico.

PS: Da juventino è triste pure ritrovarsi con un Cobolli Gigli che si lagna come un Moratti qualsiasi. Consoliamoci col fatto che perlomeno Sir Ranieri non è Mancini. (qui articolo del Corriere dello Sport)

4 commenti:

Orso von Hobantal ha detto...

Grazie a dio ora ignoro qual'è lo sponsor del Palermo... anni fa era, ovviamente, la provincia. Soldi pubblici regalati a privati amici, e nessuno si lamenta.
Poi a che serve la pubblicità per un'ente pubblico? Mi è forse concesso di sottrarmi ai suoi di-servizi?

arachesostufo ha detto...

oltre a essere juventino sono anche veneto e autonomista. quindi triplamente incazzato.

xe ora de finirla

AleSala ha detto...

Beh ad esempio la Provincia di Trieste e' uno dei principali sponsor di TuttaTrieste e TuttaTrieste2, con banner annesso a caratteri cubitali sulle vele. Tutte le province vivono di sussidi statali, non ci sono tasse di cui la provincia gestisce l'incidenza ed il gettito. Per quanto riguarda comune e regione... beh l'unica differenza e' che a noi non tornano tutti i soldi che versiamo, a loro tornano il doppio. Lo scandalo vero e' quello, non i banner in se' (che, tra l'altro, fanno pubblicita' di cosa?). Ma sono cose che gia' sai ;)

AleSala ha detto...

Beh ad esempio la Provincia di Trieste e' uno dei principali sponsor di TuttaTrieste e TuttaTrieste2, con banner annesso a caratteri cubitali sulle vele. Tutte le province vivono di sussidi statali, non ci sono tasse di cui la provincia gestisce l'incidenza ed il gettito. Per quanto riguarda comune e regione... beh l'unica differenza e' che a noi non tornano tutti i soldi che versiamo, a loro tornano il doppio. Lo scandalo vero e' quello, non i banner in se' (che, tra l'altro, fanno pubblicita' di cosa?). Ma sono cose che gia' sai ;)

Condividi questo post con i tuoi amici!