mercoledì, dicembre 29, 2010

Di scrittori, complotti, cultura, politici e cedrate

La politica non è una brutta professione. Se ti succede di avere dei problemi o se cadi in disgrazia puoi sempre scrivere un libro.
Ronald Reagan
Avendone parlato perfino Aldo Grasso sul Corriere, credo ormai sia nota a tutti la pubblicità de "Il labirinto femminile" il nuovo libro dell'autodefinitosi "uomo tabù", Alfonso Luigi Marra.


In realtà, questo inarrivabile capolavoro è la copia sputata dello spot promozionale del precedente libro di Marra: "La storia di Giovanni e Margherita", in cui, Caterina, figlia dell'autore, interpretava l'Arcuri della situazione. 
Riflettiamo. Perchè una persona dotata di senno dovrebbe spendere centinaia di migliaia di euro per comprare dello spazio pubblicitario sulle reti nazionali Rai, per poi trasmettere un video promozionale così pezzente? Che pretendi, Marra? Chi ti credi di essere, la Cedrata Tassoni? Quante-cose-al-mondo-puoi-fare-costruire-inventare-ma-trova-un-minuto-per-te-Per-te-e-per-gli-amici-Tassoni. Ma non scherziamo! La Tassoni può essere pidocchiosa quanto vuole, tanto è "Vintage".
Sarebbe tutto molto più plausibile se il Marra avesse ottenuto un forte sconto rispetto ai "prezzari ufficiali" Rai, così ho fatto qualche banale ricerca sull'uomo; ma le uniche informazioni che ho ricavato sono:
- l'abitudine di promuovere i suoi libri con campagne promozionali faraoniche è consolidata (chi paga?)
- la sua pagina di Wikipedia ha lo stile smaccatamente autoreferenziale (della serie "Spammare siti popolari col proprio CV")
Non serve aggiungere altro per capire che il nostro poeta filosofo appartiene alla premiata categoria dei politici (già Europarlamentare dal 1994 al 1999 per Forza Italia).

Giusto per dare ulteriore lustro al personaggio:
Alfonso Luigi Marra presiede l'associazione (unipersonale?) Fermiamo Le Banche che si propone di contrastare il "Signoraggismo delle Banche". Una "teoria" politica complottista, molto in voga recentemente tra le menti più ottuse del nostro paese, che potrebbe competere a pieno titolo con quella "delle Scie Chimiche" per il Roberto Giacobbo Dumbs Awards.
Alfonso Luigi Marra ha la sua pagina sul sito della Casa Editrice "Macrolibrarsi", tristemente nota su queste pagine, per pubblicazioni esoteriche di Monia Zanon & C. Stavolta non ve lo linko, cercatevi autonomamente le vostre guide di "Guarigione Quantica".
Dopo l'esposizione al pubblico ludibrio su Youtube, Alfonso Luigi Marra, ha pensato bene di proporre di "Riformare Youtube perchè mistifica i dati".

Questo mi è più che sufficiente per non volerne sapere di più  riguardo allo "strategismo sentimentale".

Le strade dei politici sono infinite.

Nessun commento:

Condividi questo post con i tuoi amici!