lunedì, giugno 13, 2011

Corso di educazione dei figli nell'era statalista #2




















Tesoro! Ho trovato questa bustina di polvere bianca nei tuoi pantaloni! Cos'è??!

E' cocaina, mamma.

Droga?!? Ho un figlio di undici anni che si droga?!? Tu da oggi sei in punizione e voglio che butti quella robaccia giù per lo scarico del water! OK?!

Dovrei buttare via tutta la mia cocaina?

Certo! Immediatamente.

Mamma, forse tu non sai una cosa. Questa cocaina fa parte della partita dell'ultimo viaggio effettuato da Esteban.

Esteban chi?

Esteban Valderrama era un mio amico narcotrafficante che per anni è riuscito a rifornire tutto il nord Italia della migliore cocaina di tutta la Colombia. Per potere riuscire a viaggiare in aereo senza essere scoperto dai finanzieri, però Esteban doveva trasportare la cocaina in tanti ovuli di plastica che inghiottiva. L'ultimo carico gli fu fatale: uno di quegli ovuli si aprì nel suo intestino e morì in preda agli spasmi. 

E' terribile.

Già. Capisci ora mamma perché mi drogo? Posso forse buttare nel cesso la cocaina che con tanta fatica Esteban ha portato in Italia? Posso fregarmene così del suo sacrificio? No, non posso. Esteban è morto per il mio diritto a pippare. E io pipperò in onore di Esteban.

Oh, il mio tesoro! Così piccolo, ma già con così tanto senso civico!

Allora sono ancora in punizione, mamma?

Oh, no! Non potevo conoscere la storia di Esteban.

Posso riavere la mia bustina di bamba?

Solo quando avrai finito tutti i tuoi compiti.

Uffa.

Niente uffa. E stasera mangi anche tutta la verdura. Altrimenti due belle strisce ce le faremo il papà ed io, in onore dei tanti caduti nella lotta al narcotraffico.

Nessun commento:

Condividi questo post con i tuoi amici!