mercoledì, settembre 21, 2011

Udite-udite!

L'anonimo commentatore del post sul libro di Caprotti precisa e completa nello spazio dei commenti, l'informazione sul suo amico che lavorava all'Esselunga.
Preghiamo quindi tutti i lettori di AtrocePensiero di annotarsi che:


"non se ne è dovuto andare, ha soltanto cambiato lavoro quando ne ha trovato uno migliore (cosa non difficile, anche in tempi di crisi, rsipetto all'Esselunga)."

ESTICAZZI/2

Nessun commento:

Condividi questo post con i tuoi amici!